martedì 24 agosto 2010

Le più belle poesie...

Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
...davanti a un altare vuoto,
accerchiati da argenti
della divina follia.
Così, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all’umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello a Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d’oro
e l’albero della conoscenza
Dio non è mai disceso né ti ha mai maledetto.
Ma tu sì, maledici
ora per ora il tuo canto
perché sei sceso nel limbo,
dove aspiri l’assenzio
di una sopravvivenza negata.

Alda Merini, da "La Terra Santa" 1983

lunedì 9 agosto 2010

Dolci Montagne

Sweet Mountains - Ye tell Me no lie -
Never deny Me - Never fly -
Those same unvarying Eyes
Turn on Me - when I fail - or feign,
Or take the Royal names in vain -
Their far - slow - Violet Gaze -
My Strong Madonnas - Cherish still -
The Wayward Nun - beneath the Hill -
Whose service - is to You -
Her latest Worship - When the Day
Fades from the Firmament away -
To lift Her Brows on You -


Dolci Montagne - Voi non Mi mentite -
Mai mi rinnegate - Mai fuggite -
Quegli stessi immutati Occhi
Si volgono a Me - quando fallisco - o fingo,
O assumo invano nomi Regali -
Col loro remoto - lento - Sguardo Violetto -
Mie Forti Madonne - abbiate sempre Cura -
Della Monaca Ribelle - sotto la Collina -
La cui devozione - è per Voi -
Il suo ultimo Rito - Quando il Giorno
Svanisce via via dal Firmamento -
Alzare la fronte su di Voi -

Emily Dickinson




Questa poesia è l'esempio dello stile di vita che Emily Dickinson intese intraprendere: la clausura e la solitudine dal chiuso del suo eremo. Questa scelta gli permise di concentrarsi assolutamente su quel mondo di "essenze" che ella volle conoscere fin da giovane con tutta l'anima. Rinchiusa tra le mura di casa la nostra poetessa non auspicò alla prigionia ma piuttosto all'evasione dal mondo perchè solo cosi riuscì a essere veramente libera da ogni barriera sociale e geografica che il puritanismo del suo tempo le imponevano. Cosi scelse la poesia come unico spiraglio di libertà assoluta e grazie alla potenza della sua immaginazione nel chiuso della sua casa viaggiò per mete che ai più incalliti viaggiatori sono precluse; visto dal suo sguardo di donna dalla mente pura come diamante il mondo esterno con tutte le meraviglie naturali fioccò nella sua poesia in una esplosione di forme fisiche e spirituali dove anche i monti, dolci madonne attendono da lei, meraviglioso angelo della terra, una preghiera prima del sonno......



Fonte